• QUALE SARÀ IL RAPPORTO TRA L’UOMO E LE MACCHINE?

  • Il Quadro Strategico di Comunità

  • La Carta dei Servizi di Ellisse

  • La Garanzia Giovani

  • Sei un laureando e vuoi fare un tirocinio in ELLISSE?

Stampa

Le reti europee sono organismi permanenti di collaborazione tra enti, istituti universitari, centri studi, esperti individuali, nazionali, europei, extra-europei, su un’area tematica ben individuata e selezionata per la sua rilevanza.

Questa sezione del sito è indirizzata a due tipologie di utenti: la prima riguarda i cittadini che desiderano conoscere meglio l'Europa e i suoi programmi, i giovani che vogliono coglierne le opportunità, le imprese e le associazioni che desiderano beneficiare degli interventi europei; la seconda tipologia è caratterizzata dai soggetti che vogliono cogliere l’opportunità di partecipare in modo più puntuale è pervasivo rispetto alla nuova Programmazione Comunitaria (2014-2020), in modo tale da superare il problema della ricerca di fondi utili alla realizzazione dei processi di innovazione e sviluppo.

Un tema importante è relativo allo sviluppo delle reti sui temi dell'Ambiente e del Turismo.

Procedere secondo il criterio della qualità della vita ambientale, significa mutare il corso dell’espansione dell’industria turistica, che rappresenta ormai il settore commerciale più importante a livello globale. Il problema, infatti, è capire come pianificare tale espansione sulla base di analisi territoriali mirate e puntuali.

La risposta sostenibile consiste nel rimuovere la mentalità dell’industria turistica tradizionale mostrando gli alti costi ecologici, sociali e culturali che essa implica. Non è più sufficiente agire turisticamente senza considerare se la disponibilità delle risorse sia adeguata a supportare l’ulteriore crescita (Mowforth - Munt, 1998).

Per una valutazione sostenibile di un’area turistica, è necessario considerare innanzitutto i trend storici nell’uso del suolo e i cambiamenti ecologici e demografici avvenuti nel recente passato. In tal modo diventa possibile ipotizzare delle soluzioni che congiungano lo sviluppo di un turismo sostenibile con le altre dinamiche che modellano il paesaggio. Pertanto, un modello di sviluppo turistico sostenibile prevede i seguenti passaggi:

- la valutazione dei dati e delle informazioni disponibili sull’area oggetto di studio;

- l’integrazione degli aspetti sociali, ecologici ed economici;

- l’accoglimento delle direttive fondamentali che esprime la realtà turistica.

Per poter affrontare questioni ambientali e sociali, è necessario coniugare, entro lo stesso modello dinamico, dati quantitativi e dati qualitativi, selezionando le informazioni sulla base del fatto che si tratti di fenomeni endogeni.

L’associazione garantisce studi di fattibilità turistico-ambientali sulla base dei quali la progettazione delle azioni da realizzare diventa sinergica all’area territoriale e garantisce importanti risultati dal punto di vista economico ed occupazionale.